Indietro

Indennità di 600 euro anche agli agenti di commercio

29.03.2020

Il ministero dell’economia cambia totalmente la sua posizione relativamente alla percezione dell’indennità di 600 da parte degli Agenti di commercio che ora possono accedervi.

Nei loro confronti, infatti, nonostante siano iscritti alla gestione speciale dell’ago, era stato emesso parere negativo giustificato dalla seconda iscrizione ad altra forma di previdenza obbligatoria, ovvero Enasarco. In un primo momento erano stati esclusi in quanto l’indennità riguardava soltanto coloro che NON erano iscritti alle altre forme previdenziali obbligatorie.

Il cambio di rotta deriva da chiarimenti richiesti da Fnaarc, Confcommercio, Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltucs UIL, Ugl, Usarci attraverso lettere inviate al premier Conte e al ministro del lavoro Catalfo.
Successivamente, una dichiarazione video del sottosegretario al MEF Cecilia Guerra ha rimosso ogni dubbio confermando che gli agenti iscritti sia all’Ago sia all’Enasarco avrebbero potuto accedere all’indennizzo di 600 euro.